logo

 

«La Convenzione per i diritti delle persone #disabili» è stata approvata dall’Onu Il 13 dicembre del 2006. Gli articoli riguardano il rispetto, l’autonomia, la libertà, la non discriminazione del disabile e la sua inclusione nella società. Tuttavia la disabilità non è una condizione assoluta, oggettiva, ancora troppo spesso ci sono barriere fisiche o psicologiche, architettoniche, che impediscono il pieno inserimento sociale e il vivere pienamente la vita da parte delle persone che vivono una situazione di minor autonomia nello svolgere le semplici attività quotidiane. C’è ancora molto da fare a livello culturale, moltissimo.

Prendiamo per esempio il Trattato di Marrakesh, un testo fondamentale che se applicato permetterebbe alle persone diversamente abili non vedenti e ipovedenti (o con difficoltà nel comprendere i testi stampati) di accedere alla cultura e all'informazione su un piano paritario rispetto agli altri cittadini. Il tutto sarebbe possibile grazie ad un'eccezione obbligatoria al diritto d'autore che permetterebbe la diffusione maggiore di opere come quelle prodotte in braille. La percentuale attuale dei libri pubblicati disponibili in formati accessibili ai non vedenti varia tra 7% e 20% nell'UE (per saperne di più https://goo.gl/UCj8A6). Un dato che si commenta da sé. Di quale rispetto, non discriminazione, inclusione, accesso alla cultura possiamo parlare con una percentuale così bassa? Sono convinta che la cultura si costruisca anche con delle azioni concrete ed è per questo motivo che ho pensato di organizzare un evento che insieme sensibilizzi i cittadini e li metta a conoscenza del dibattito in corso sul Trattato di Marrakesh, ma che soprattutto regali loro un autentico momento di bellezza: un concerto per pianoforte tenuto da musicisti non vedenti. Un invito ad avvicinarsi alla musica classica e un esempio concreto per quanti si trovano “dall’altra parte”.

Il concerto si terrà il 2 settembre alle ore 19:30 presso il Salone degli Affreschi di Palazzo Mezzocapo di Maiori, in provincia di Salerno.

 

Il concerto è gratuito previa registrazione al seguente link: https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/ConcertoMaiori


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok